0
0.00
  • An empty cart

    You have no item in your shopping cart

BMW Motorrad lancia il nuovo Adaptive Cruise Control

BMW Motorrad lancia il nuovo Adaptive Cruise Control

Tra gli optional di sicurezza più richiesti negli ultimi anni c’è sicuramente l’Adaptive Cruise Control (ACC), ovvero la capacità di un veicolo di viaggiare a una velocità prefissata e regolata in automatico per mantenere la giusta distanza dal veicolo che precede. Fino ad oggi solo gli automobilisti hanno potuto godere di questa funzione, ma ora BMW ha presentato la prima versione per moto: il nuovo sistema BMW Motorrad Active Cruise Control promette infatti di rendere la guida della famosa moto bavarese più sicura e confortevole.

Il nuovo sistema di assistenza al pilota è stato realizzato in collaborazione con la multinazionale tedesca di ingegneria e tecnologia Bosch. Sia Bosch che BMW hanno anni e anni di esperienza nello sviluppo di questa tecnologia che verrà ora trasferita, per la prima volta sul mercato, a selettive applicazioni motociclistiche.

Come funziona l’Adaptive Cruise Control di BMW

Sfruttando un sensore radar installato sulla parte anteriore della moto, il sistema regola automaticamente la velocità, mantenendola fissa su una strada libera e riducendola quando viene rilevato un altro veicolo. In questo modo il conducente è libero di rilassarsi e godersi il viaggio, perché la sua moto manterrà automaticamente la distanza di sicurezza. 

Sia la velocità che la distanza possono essere impostate con un pulsante sullo schermo FTF. La distanza può essere regolata su tre livelli, mentre la velocità desiderata deve essere compresa tra i 30 e 160 km/h. Il nuovo ACC ha inoltre due modalità di controllo selezionabili, Comfort e Dynamic, che rendono il profilo di accelerazione e decelerazione rispettivamente più equilibrato o più dinamico.

In curva, l’Adaptive Cruise Control riduce automaticamente la velocità ove necessario e viene mirato l’angolo di inclinazione adatto. Se l’angolo di inclinazione aumenta, la frenata e l’accelerazione vengono limitate per garantire la stabilità e non disturbare eccessivamente il guidatore. 

Il controllo della distanza può anche essere disattivato per utilizzare solo il Dynamic Cruise Control (DCC), che regolerà quindi automaticamente la velocità desiderata tra 15 e 220 km/h. 

Va tenuto presente, tuttavia, che il sistema rileva solo i veicoli in movimento. Se il guidatore si trova in una situazione di traffico o si dirige verso veicoli fermi, il sistema non li rileverà, e sarà quindi necessario frenare. 

Disponibilità e modelli

BMW non ha ancora annunciato quando la tecnologia arriverà sul mercato o su quali modelli sarà disponibile, ma sappiamo che il marchio ha usato la BMW K1600 GT da turismo per le immagini renderizzate della presentazione. In ogni caso, è logico ipotizzare che il controllo automatico della velocità interesserà soprattutto gli appassionati di lunghi itinerari e turismo.

 

Per informazioni Contattaci!

Lascia un Commento