+39 0775854180
0
0.00
  • An empty cart

    You have no item in your shopping cart

La manutenzione della tua moto BMW, anche d’inverno

La manutenzione della tua moto BMW, anche d’inverno

È la tua compagna di avventure, di uscite e gite fuori porta. Vorresti trascorrere con lei ogni momento libero sia in caso di bel tempo che in giornate di pioggia e, in qualche caso, con la neve.

Parliamo della tua moto, la tua “due ruote” che, come ogni mezzo meccanico, necessita di manutenzioni. Ecco una piccola guida per punti per non incorrere in errori e mantenere la tua moto sempre in ordine e pronta per le tue uscite preferite.

  1. Leggi attentamente il manuale di istruzioni.

    È indubbio che il manuale di istruzioni del tuo mezzo sia il primo e più immediato modo di conoscere a fondo la moto che, con tanti sacrifici, hai acquistato. Sul manuale troverai le tipologie di controlli di routine che dovrai far compiere dall’officina del tuo concessionario, i rabbocchi dei liquidi, le lubrificazioni e i controlli al motore. Troverai indicato anche ogni quanti chilometri percorsi far effettuare i controlli e i tagliandi. Operazione fondamentale anche ai fini della garanzia del tuo mezzo e per non incorrere in guasti e rotture evitabili con l’uso corretto e accurato del tuo mezzo.
  2. Tieni pulita il più possibile la tua moto

    Ebbene sì, la pulizia della tua motocicletta è fondamentale e non solo per un fatto estetico.
    Innanzitutto, dopo esserti armato di pazienza e di gioia nello scoprire ogni piccolo dettaglio del tuo mezzo, utilizza pure uno grassatore delicato che non sia a base acida. Con questo preoccupati di pulire accuratamente il forcellone, i cerchi e i freni. Procedi poi a bagnare la tua moto con acqua abbondante, ma non a pressione per non danneggiare guarnizioni e plastiche, non prima di aver tappato l’impianto di scarico e le prese d’aria e gli alloggiamenti dell’antifurto immobilizer. La fase successiva consiste nel lavaggio vero e proprio con shampoo neutro e la rimozione delle macchie di catrame con olio d’oliva e di resina con alcool. Passa di nuovo il sapone e sciacqua accuratamente. Un’asciugatura accurata con pelle sintetica e una pulitura delle parti scorrevoli, come quelle forcelle, completano il lavoro di pulizia. A questo punto accendi pure la tua moto e lascia riscaldare il motore: il calore asciugherà tutte la parti non raggiungibili a occhio nudo.
  3. Batteria e impianto elettrico

    Se prevedi di non utilizzare la tua moto per un po’, circostanza piuttosto facile se andate verso il periodo invernale, preoccupati di tenere controllata periodicamente la carica della batteria. Sarà sufficiente un multimetro digitale (comunemente conosciuto come tester). Dovrai porre il selettore del multimetro in “Volt corrente continua” e posizionare i due puntali sui due poli della batteria. Una batteria in buone condizioni darà come risultato una tensione effettiva tra 12,1 e 12,9 volt. In caso contrario, se la carica dovesse essere inferiore, necessiterà di essere ricaricata. Molto utili sono i caricabatteria-manutentori. Sarà sufficiente tenerlo collegato alla tua batteria durante il periodo di non utilizzo della moto, e farà tutto lui, mantenendo la tua batteria efficiente. Per il modello migliore di caricabatteria-manutentore rivolgiti al tuo concessionario. Saprà consigliarti per il meglio.
  1. Pressione e stato delle gomme

    La pressione degli pneumatici è importantissima: sia ai fini della sicurezza (non dimentichiamo che siamo in sella a un mezzo che raggiunge velocità elevatissime), sia per una corretta manutenzione dei cerchi e delle gomme stesse.
    Procurati un manometro digitale portatile. Sarà più sicuro di quelli presenti nelle stazioni di servizio e soprattutto potrai controllare la pressione delle gomme a temperatura ambiente. Non è infatti da dimenticare che la pressione degli pneumatici varia con il cambiare della temperatura.
    Controlla anche lo stato di usura delle gomme. Verificare l’eventuale presenza di screpolature nella gomma ti aiuterà ad anticipare problemi sicuramente più gravi. Rivolgiti sempre a un gommista di fiducia o al tuo concessionario. Quest’ultimo è da considerare un vero e proprio riferimento cui affidarsi per ogni tipologia di problematica.
  2. Controllo dei livelli e altri controlli.

    Il controllo dei livelli dei liquidi è un’operazione che viene normalmente eseguita durante i vari check-up che effettuerai presso l’officina autorizzata. Un controllo in più, però, può anticipare problematiche ben più serie. Verifica quindi il livello dell’olio freni, quello del liquido di raffreddamento e il livello dell’olio motore (in questo caso controlla il manuale di istruzioni, in quanto ogni motore ha una sua specifica procedura per il controllo del livello). Ricordati di verificare anche che non ci siano perdite di liquidi e che tutti i tubi in gomma non presentino screpolature o crepe. Un’ultima occhiata è da destinare alle pastiglie dei freni. Vedrai su di esse delle tacche per il controllo dell’usura che ti indicheranno quando sarà il momento di sostituirle.

E ora che è tutto pronto e verificato, salta in sella e…buon viaggio!

 

 

Hai bisogno di fare Manutenzione alla tua Moto BMW?  –> Prenota ora la tua Manutenzione Ufficiale BMW!

Lascia un Commento